Sedazione cosciente con protossido d’azoto

Sedazione cosciente Pescara

La sedazione cosciente è disponibile presso il nostro studio di Pescara.

Che cos’è la sedazione cosciente?

Molti pazienti hanno la paura di sottoporsi ad un trattamento odontoiatrico. Spesso la sola vista del trapano può suscitare ansia.

Lo Studio Dentistico Di Croce viene incontro a tutti i pazienti affetti da odontofobia con la sedazione cosciente, nota anche come analgesia sedativa. La sedazione cosciente utilizza il protossido d’azoto, il famoso “gas esilarante” per indurre nel paziente uno stato di rilassamento e benessere utile per tranquillizzarlo e permettergli in tal modo di sottoporsi all’intervento odontoiatrico.

Questo tipo di sedazione si definisce “cosciente”, perché durante lo stato di sedazione il paziente resta sveglio e collaborante.

A chi e quando è consigliata la sedazione cosciente?

La sedazione cosciente è una tecnica di analgesia consigliata a:

  • pazienti che soffrono di attacchi di panico e si ritrovano in uno stato ansioso;
  • chi ha vissuto un’esperienza traumatica in passato dal dentista;
  • bambini che mostrano timore ed eccessiva sensibilità una volta saliti sulla poltrona (oltre 6-7 anni di età).

La sedazione cosciente viene applicata nel corso di abituali trattamenti ortodontici: estrazioni, igiene professionale, implantologia, endodonzia, chirurgia parodontale, odontoiatria pediatrica.

Come funziona la sedazione cosciente?

Con l’utilizzo della sedazione cosciente viene somministrata una miscela di protossido d’azoto e ossigeno tramite una piccola maschera nasale.  L’effetto inizia già dopo i primi respiri: si ha una sensazione di rilassamento, leggerezza, benessere e viene raggiunta una condizione di totale abbandono. Nel contempo si diminuisce anche la sensibilità al dolore, rendendo meno traumatica anche la puntura di anestesia in bocca.

L’effetto della sedazione cosciente dura per tutto il trattamento e non oltre: una volta finito il trattamento ed il paziente è fuori dallo studio, questi potrà svolgere qualsiasi attività senza controindicazioni o alcun impedimento (persino guidare).

Vi sono i controindicazioni per l’utilizzo della sedazione cosciente?

L’applicazione della sedazione cosciente è sconsigliata a:

  • donne nei primi tre mesi di gravidanza;
  • soggetti tossicodipendenti;
  • pazienti in cura antidepressiva;
  • pazienti affetti da infezioni polmonari;
  • pazienti in presenza di gravi degenerazioni mentali.

Al momento non ci sono effetti collaterali e allergie conosciute per la sedazione cosciente.

Questo contenuto sarà disponibile dopo l'accettazione dell'utilizzo dei Cookies.

Questo contenuto sarà disponibile dopo l'accettazione dell'utilizzo dei Cookies.

Questo sito utilizza i Cookies per migliorare la sua esperienza di navigazione.  Continuando la navigazione sul sito o cliccando sul tasto "Accetto" dai il tuo consenso all'utilizzo dei cookies.

Leggi la nostra informativa sull'utilizzo dei cookies: Informativa legale