Dopo l’applicazione delle faccettePer avere più informazioni sulle protesi dentarie visita le pagine

I restauri dentali possono essere eseguiti utilizzando seguenti materiali:

Amalgama:

L’amalgama è una lega di mercurio e altri metalli ed è usato soltanto come materiale di otturazione dopo che la carie è stata tolta dal dente danneggiato.  A causa del contenuto di mercurio possono manifestarsi reazioni allergiche.

Leghe di metallo nobile:

Le varianti più correnti sono le leghe di platino e oro.  Il metallo nobile è molto compatibile, di lunga durata e molto resistente nei confronti di altre sostanze nella bocca (acidi o saliva).  I metalli nobili tuttavia trasmettono il calore e il freddo e possono quindi causare sensibilità ai denti.

Leghe in metallo non nobile:

Le leghe a base di cobalto o nichel sono utilizzate in particolare nel campo delle protesi rimovibili.  Possono verificarsi delle reazioni allergiche ai componenti della lega.

Protesi dentarie in Ceramica:

La ceramica ha molte caratteristiche positive, quali ad esempio un’altra biocompatibilità, l’aspetto naturale o la resistenza del colore ed è quindi molto adatta ai restauri odontotecnici, per le otturazioni e gli impianti.  La zirconia è una ceramica ad alto rendimento e può essere quindi utilizzata in modo ideale e diversificato per le protesi dentarie.

Resina (chiamata anche composito):

Il restauro dentale in resina può essere infiltrato nel colore dei denti, tuttavia non è particolarmente resistente.  Inoltre, possono verificarsi allergie e scolorimenti.

Fonte: ZirkonZahn (www.zirkonzahn.com), Image credit Odt. Marco D’Anniballe.

 

Questo contenuto sarà disponibile dopo l'accettazione dell'utilizzo dei Cookies.

Questo contenuto sarà disponibile dopo l'accettazione dell'utilizzo dei Cookies.

Questo sito utilizza i Cookies per migliorare la sua esperienza di navigazione.  Continuando la navigazione sul sito o cliccando sul tasto "Accetto" dai il tuo consenso all'utilizzo dei cookies.

Leggi la nostra informativa sull'utilizzo dei cookies: Informativa legale